L’impianto video per sala di videoconferenza

La videoconferenza è molto importante oggi giorno per una qualsiasi impresa. Che tu sia un avvocato o una grande multinazionale, oramai devi avere un collegamento video con il mondo. Non basta solo stare attenti a quale percezione di noi vogliamo dare, attraverso lo sfondo o l’abito che mettiamo, ma serve una certa qualità audio e video per capire e farsi capire in modo inequivocabile.

 

Qui in basso ti racconterò cosa dovresti tenere conto per ottenere un buon risultato video. Per l’audio leggi l’articolo sul nostro sito.

Da dove cominciare?

Prima ancora di cercare cosa comprare, bisogna pensare alle proprie esigenze. A cosa ti serve? Qual è il tuo obiettivo? Con chi potrai utilizzarlo? Rispondere a queste tre domande equivale già al 40% del tuo planning!

Partiamo con un esempio. Sei un piccolo commerciante, un avvocato o un fioraio, e hai bisogno di un modesto collegamento. Se videochiami due o tre volte al mese a studi professionali o fornitori, non ti servirà dedicare un’intera stanza a una sala di videoconferenza. Il budget sarà relativamente basso: in verità ti basterebbero già la webcam e il microfono integrati nel tuo computer. Se riscontri una certa fatica a capire o a farti capire, probabilmente ci saranno dei driver da aggiornare o è proprio il dispositivo ad essere troppo vecchio. In questo caso ti consiglio di comprare la webcam della Logitech HD WEBCAM C310, la quale offre uno dei migliori rapporti qualità-prezzo. Oltre ad avere un buon obbiettivo, è integrato al suo interno un microfono che migliora sensibilmente le prestazioni sonore.

Poniamo il caso che tu sia invece un’agenzia di comunicazione o una grande impresa di produzione di t-shirt. Progettare una piccola sala di videoconferenza ci dà certamente un certo incremento d’immagine. Innanzitutto potranno partecipare più persone, evitando di far vedere cinque facce compresse per rientrare nell’inquadrature, in più queste saranno più invogliate a prendere eventuali appunti con più facilità. Inoltre saremo percepiti molto più professionali e sappiamo bene quanto conti la prima impressione.

I monitor

Nella maggior parte dei casi si preferisce un solo grande monitor centrale sulla parete con una telecamera al di sopra.

In base alle proprie esigenze, si potrebbe valutare l’acquisto di una coppia di monitor, in modo tale da avere uno schermo dedicato al cliente ed un altro per vedere il documento in condivisione.

Se il numero dei partecipanti è alto, ad esempio una riunione fra dirigenti e responsabili di reparti, si può esaminare la spesa per quattro monitor. Componendoli in una sola grande immagine, si ottiene un’ottima visibilità anche a chi è dall’altra parte della sala.

Le telecamere

Le telecamere possono essere sistemate poco sopra gli schermi. Si va da una semplice webcam a una telecamera motorizzata. Le telecamere motorizzate sono perfette quando si vuole una registrazione professionale di webinar e videoconferenze di alta qualità. In remoto, un tecnico può controllare la telecamera per zumare e gestire dove puntare l’obbiettivo.

I maggiori produttori di periferiche video sono Sony, Logitech e Polycom. Vanno dalle telecamere motorizzate, discusse poco fa, alle telecamere all-in-one. Quest’ultime sono delle soluzioni da posizionare al centro del tavolo, che incorporano una telecamera con una visione a 90°, un microfono a 360° e autoparlante.

Non è il massimo delle possibilità, perché è sempre meglio tenere separati i vari sistemi in previsione di guasti.

 

Ci sono molte possibilità, sia dal punto di vista progettuale sia dalla vasta gamma di prodotti in commercio, ognuna con peculiarità diverse dalle altre. Non sei ancora sicuro di dove mettere le mani? Contatta subito e senza impegno un nostro esperto per una risposta in meno di 24 ore.